Un sergente dell'ottava...
Vecchio 30-06-2010, 10.21.49   #1
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito Un sergente dell'ottava...

Ciao a tutti!

Posseggo da tempo immemore questa giacca, appartenuta ad un sergente dell'8th air force. Stando alla regalia che si porta appresso, il precedente proprietario, sembra aver militato nel personale volante della celeberrima forza aerea, ipotesi avallata dal 'combat flight duty patch', il rettangolo blu che sottopanna il brevetto generico di equipaggio di volo riservato a coloro che hanno svolto servizio attivo a bordo di un velivolo dell'AAF.

Essa e' stata accorciata, secondo una pratica abbastanza diffusa (piu' tra gli ufficilai in verita', piuttosto che ai sottufficiali), per darle un taglio 'sortivo' dal sapore britannico, che ispirera' piu' tardi l'M44 statunitense, pratica e versatile.

Sulla fodera del collo sono impressi il nome e la matricola dell'aviere, che potrebbe chiamarsi 'HAHLEN' o 'MAMLEN', matricola 8519. La stessa e' riportata anche preceduta da un' 'H' o una 'M' puntata. Iniziale del nome, o di qualche specialita' in seno all'AAF?

Caro buon 'Iron' cercatore di proverbiali aghi nei pagliai... tu che hai dimestichezza col NARA, potesti vedere se salta fuori qualcosa?

Di seguito le immagini della giacca, che e' stata trovata a Prato, anche se non da me personalmente... Spero vi piaccia!

Pik As
Immagini allegate
Tipo di file: jpg 01.jpg (119.3 KB, 1 visite)
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 10.23.51   #2
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Particolare...
Immagini allegate
Tipo di file: jpg 02.jpg (176.3 KB, 0 visite)
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 10.24.24   #3
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Il brevetto...
Immagini allegate
Tipo di file: jpg 03.jpg (243.5 KB, 0 visite)
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 10.25.11   #4
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

'Solo nome e matricola'...
Immagini allegate
Tipo di file: jpg 04.jpg (217.7 KB, 0 visite)
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 14.53.14   #5
Ironcrown
Super Moderator
 
L'avatar di Ironcrown
 
Ironcrown non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 20,660
Predefinito

Bella giacca, mi piace!
Gli "Ike" jacket sono abbastanza comuni, ma oggi sta diventando sempre più difficile trovarne di montate d'origine. Il 90% che si vedono in giro sono o totalmente smostreggiate e rimontate!
Questa è in regola, tutto consono a un aviere imbarcato.
Forse non tutti sanno che i membri degli equipaggi di volo erano tutti almeno sottufficiali, compresi i mitraglieri. Questo perchè in caso di cattura grazie al loro grado avrebbero avuto dai Tedeschi un trattamento migliore.
L'unica cosa che mi sarei aspettato ma che è assente è qualche striscetta sulla manica per il servizio oltremare. Ogni barretta equivaleva a sei mesi di servizio prestati fuori dai confini nazionali. La cosa si può spiegare con il fatto che forse il sottufficiale sia entrato in servizo alla fine della guerra e che sia rimasto in Inghilterra meno di sei mesi, oppure che terminò le missioni prescritte per il suo turno di servizio (variabile in base al periodo preso in considerazione, comunque dalle 25 in sù) in un tempo che non gli consentì di ricevere la striscetta.

Veniamo al nome. Purtroppo non sono stato in grado di identificarlo. Il cognome dovrebbe essere Hahlen, e sul NARA risultano 6 coscritti con questo nome. Purtroppo però nessuno di questi ha come 4 numeri finali quelli appuntati sulla fodera della giacca. Probabilmente il nominativo del "nostro" Hahlen fa parte del 15-20% dei nominativi che negli anni '70 andarono perduti nel grande incendio che distrusse l'archivio principale del NARA.
Questo archivio è tutt'ora in fase di ricostruzione. I fascicoli vengono ricomposti attingendo quando possibile, i dati dagli archivi periferici. Un gran lavorone. Nulla toglie che in futuro, una nuova ricerca ci possa dire qualcosa di Hahlen 8517
__________________
|
Colleziono Kappenabzeichen della cavalleria austro-ungarica: Dragoni, Ussari, Ulani, Honvèd, Landwehr, KTD, RAD ecc.
|
|
Sostenete la missione italiana a Kirov!
http://www.napv.it/missione-kirov/
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 15.33.38   #6
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Ciao, 'Iron'!

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Bella giacca, mi piace!
Gli "Ike" jacket sono abbastanza comuni, ma oggi sta diventando sempre più difficile trovarne di montate d'origine. Il 90% che si vedono in giro sono o totalmente smostreggiate e rimontate!
Questa è in regola, tutto consono a un aviere imbarcato.
La giacca in questione, non e' pero' un 'Ike', che si riferisce al 'battle dress' statunutense M44... Si tratta bensi' di una giacca a quattro tasche accorciata da qualche sarto militare o atelier londinese, com'era di moda all'epoca; moda che avrebbe poi ispirato gli stylist militari per la creazione del giubbotto cui fai riferimento (ma anche il B13 e 14 propri dell'arma aerea), nato corto, con le sole due tasche pettorali. Questo tipo di 'customizzazione' fa si che le giacche ch'e' possibile rinvenire in questa configurazione, siano una diversa dall'altra, e mostrino caratteristiche che seguono i gusti personali dell'allora proprietari. In comune hanno il taglio corto e, nella maggioranza dei casi, una fibbia ad assicurare la fettuccia dell'ampio giro-vita. La bottoniera e' a volte coperta, altre no, cosi' come quella delle tasche. Era una consuetudine perpretata quasi esclusivamente dagli ufficiali, che riservavano il trattamento alle loro 'chocolate', ma non e' impossibile trovarne di trasformate anche dai sottufficilali. Non mi e' mai capitato di trovarne da truppa.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Forse non tutti sanno che i membri degli equipaggi di volo erano tutti almeno sottufficiali, compresi i mitraglieri. Questo perchè in caso di cattura grazie al loro grado avrebbero avuto dai Tedeschi un trattamento migliore.
Non lo sapevo. E' vero che non si vedono uomini di truppa imbarcati sui B17 o B24... Ma non credo sia per il motivo di cui sopra. Mi sembra, piu' verosimilmente, che la condizione 'specialistica' cui necessitavano, facesse si che tutti rivestissero almeno il grado di sottufficilale.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
L'unica cosa che mi sarei aspettato ma che è assente è qualche striscetta sulla manica per il servizio oltremare. Ogni barretta equivaleva a sei mesi di servizio prestati fuori dai confini nazionali. La cosa si può spiegare con il fatto che forse il sottufficiale sia entrato in servizo alla fine della guerra e che sia rimasto in Inghilterra meno di sei mesi, oppure che terminò le missioni prescritte per il suo turno di servizio (variabile in base al periodo preso in considerazione, comunque dalle 25 in sù) in un tempo che non gli consentì di ricevere la striscetta.
Puo' darsi, il tuo ragionamento non fa una grinza... ma puo' darsi anche che, essendo un capo fuori ordinanza, il precedente proprietario possa aver deciso arbitrariamente di non applicarle...

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Veniamo al nome. Purtroppo non sono stato in grado di identificarlo. Il cognome dovrebbe essere Hahlen, e sul NARA risultano 6 coscritti con questo nome. Purtroppo però nessuno di questi ha come 4 numeri finali quelli appuntati sulla fodera della giacca. Probabilmente il nominativo del "nostro" Hahlen fa parte del 15-20% dei nominativi che negli anni '70 andarono perduti nel grande incendio che distrusse l'archivio principale del NARA.
Questo archivio è tutt'ora in fase di ricostruzione. I fascicoli vengono ricomposti attingendo quando possibile, i dati dagli archivi periferici. Un gran lavorone. Nulla toglie che in futuro, una nuova ricerca ci possa dire qualcosa di Hahlen 8517
Grazie dell'interessamento. Una curiosita': nessune degli omonimi coscritti ha militato nell'AAF?

Grazie mille comunque, Pik As
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 16.10.32   #7
Ironcrown
Super Moderator
 
L'avatar di Ironcrown
 
Ironcrown non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 20,660
Predefinito

Sì, vedo che è una giacca a quattro tasche trasformata... In un Ike
E' vero che ci sono differenze con l'M44, ma in fondo sono più dei dettagli da collezionisti che differenze che un comune militare avrebbe potuto riconoscere a prima vista.

La curiosità del grado di sottufficiale per tutti gli uomini imbarcati l'ho letta sul libro "cittadini uin uniforme" di Ambrose, se ricordo bene. E' vero che l'autore ha scritto anche grandi panzane, ma la cosa in questo caso mi pare più plausibile. Se non era la sola ragione (il trattamento migliore in caso di cattura) certamente era una delle ragioni. Altre ragioni potevano essere la paga migliore, il maggiore prestigio dati per compensare una mansione ad altissimo rischio.

Per quanto riguarda il militare che non decise di applicare le barrette sulle maniche, tutto può essere; ma se a te avessero dato un fronzolo, una patacchina, un gingillo per abbellire la tua uniforme (già realizzata privatamente, quindi segno di un certo interesse del proprietario su questo argomento) non ce l'avresti applicato subito?


In merito agli omonimi, non ho avuto il tempo di controllare, d'altronde la cosa avrebbe avuto poco senso: il numero di matricola è univoco, gli altri coscritti che ho rintracciato avrebbero tuttalpiù essere parenti del nostro sergente
__________________
|
Colleziono Kappenabzeichen della cavalleria austro-ungarica: Dragoni, Ussari, Ulani, Honvèd, Landwehr, KTD, RAD ecc.
|
|
Sostenete la missione italiana a Kirov!
http://www.napv.it/missione-kirov/

Ultima modifica di Ironcrown : 30-06-2010 22.17.56.
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 16.40.46   #8
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Sì, vedo che è una giacca a quattro tasche trasformata... In un Ike
E' vero che ci sono differenze con l'M44, ma in fondo sono più dei dettagli da collezionisti che differenze che un comune militare avrebbe potuto riconoscere a prima vista.
Su', amico conterraneo... lungi da me dall'essere polemico, ma questo non e' un discorso da collezionista! Una giacca non somiglia ad un'altra... Avresti ragione, fossimo su di un forum di canarini & gabbiette, ma qui una '40 della Wehrmacht, non e' una '42, una waffenrock della Luftwaffe non e' una tuchroch e cosi' via...

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
La curiosità del grado di sottufficiale per tutti gli uomini imbarcati l'ho letta sul libro "cittadini uin uniforme" i Ambrose, se ricordo bene. E' vero che l'autore a scritto anche grandi panzane, ma la cosa in questo caso mi pare più plausibile. Se non era la sola ragione (il trattamento migliore in caso di cattura) certamente era una delle ragioni. Altre ragioni potevano essere la paga migliore, il maggiore prestigio dati per compensare una mansione ad altissimo rischio.
Mi torna poco... Perche' questo riguardo per l'AAF? Anche chi militava nell'esercito e la marina avrebbe potuto essere catturato. Perche' tutelare gli equipaggi di volo?
E' una tesi che non mi trova d'accordo... Stesso discorso relativo alla paga. L'AAF evrebbe fatto si che gli equipaggi fossero sottufficilai per pagarli di piu'??

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Per quanto riguarda il militare che non decise di applicare le barrette sulle maniche, tutto può essere; ma se a te avessero dato un fronzolo, una patacchina, un gingillo per abbellire la tua uniforme (già realizzata privatamente, quindi segno di un certo interesse del proprietario su questo argomento) non ce l'avresti applicato subito?
Qui mi trovi perfettamente d'accordo. Discorso ancora piu' valido se applicato ad un combattente, e le motivazione che traeva dall'ostentazione di patchs e medaglie...

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
In merito agli omonimi, non ho avuto il tempo di controllare, d'altronde la cosa avrebbe avuto poco senso: il numero di matricola è univoco, gli altri coscritti che ho rintracciato avrebbero tuttalpiù essere parenti del nostro sergente
Perfettamente d'accordo anche qui!

Stammi bene! Pik
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 21.50.18   #9
Ironcrown
Super Moderator
 
L'avatar di Ironcrown
 
Ironcrown non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 20,660
Predefinito

Quote:
Pik As Visualizza il messaggio
Su', amico conterraneo... lungi da me dall'essere polemico, ma questo non e' un discorso da collezionista! Una giacca non somiglia ad un'altra... Avresti ragione, fossimo su di un forum di canarini & gabbiette, ma qui una '40 della Wehrmacht, non e' una '42, una waffenrock della Luftwaffe non e' una tuchroch e cosi' via...
Va' bene se allora lo chiamiamo "Ike-style jacket"?

Secondo il libro di Henri-Paul Enjames"GI, collector's guide", primi Ike jackets furono prodotti localmente in Gran Bretagna nel 1943, ed adottati ufficialmente dal marzo 1944, quando ne furono ordinati ben 300.000 direttamente alle industrie locali. Come hai giustamente detto questi nuovi capi furono subito molto apprezzati per il taglio sportivo, ma purtroppo non furono disponibili in numero sufficiente che verso la fine del conflitto.
Ora, mi pare chiaro che chi ne aveva la possibilità e disponesse di una giacca a 4 tasche in più poteva farla modificare da un sarto fino a farla assomigliare a un Ike Jacket, l'ultimo grido per l'ufficiale/sottufficiale fighetto
Addirittura, avrai notato che è stato aggiunto il cannello centrale sulle tasche, non presente sulle giacche a 4 tasche da truppa ma presente sull'M-1944. Nascondere i bottoni sarebbe stato troppo complicato e difficilmente sarebbe venuto un buon lavoro. Come si poteva chiudere le asole e renderle invisibili? Praticamente impossibile! Poi d'altronde quei bottoni dorati erano estremamente belli e decorativi, quindi meglio lasciarli così.
Un ultimo pensiero in merito: "Ike Jacket" non è un termine ufficiale, ma (almeno a parer mio) più che altro identifica un tipo di giacca che poteva essere di produzione ufficiale o di realizzazione privata. Per questo l'ho chiamato Ike. Chiaro che la giacca M-1944 è tutta un'altra cosa.
Questione di definizioni, quindi

Riguardo ai sottufficiali volanti: certamente gli aviatori avevano una probabilità infinitamente maggiore di cadere prigionieri di un qualunque altro soldato dell'esercito, soprattutto se consideriamo l'enormità di uomini che se ne stavano imboscati nelle retrovie. Un sergente prigioniero di guerra avrebbe avuto un trattamento da sottufficiale nel campo di prigionia: razioni più abbondanti, forse qualche soldo in più per le piccole spese (non vorrei dire eresie, ma mi pare che anche i prigionieri ricevessero una paga, sbaglio?).
Per quel riguarda la paga maggiorata dei sottufficiali è vero, sicuramente il personale imbarcato avrà goduto di particolari maggiorazioni, come i parà che ricevevano l'indennità di lancio.
Il fatto resta che tutti i membri degli equipaggi erano almeno sergenti, e una spiegazione ci deve essere per forza. Mi pare abbastanza poco plausibile, o comunque limitata, la spiegazione che giustifica l'attribuzione del grado all'alto livello di addestramento ricevuto. Non ci vuole certo uno scienziato per far funzionare una Browning cal 0.50!!!
__________________
|
Colleziono Kappenabzeichen della cavalleria austro-ungarica: Dragoni, Ussari, Ulani, Honvèd, Landwehr, KTD, RAD ecc.
|
|
Sostenete la missione italiana a Kirov!
http://www.napv.it/missione-kirov/
  Rispondi citando

Vecchio 30-06-2010, 22.32.55   #10
Ironcrown
Super Moderator
 
L'avatar di Ironcrown
 
Ironcrown non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 20,660
Predefinito

Piccolo update. Purtroppo non è molto ma è già qualcosa:
nel 1943 risultano due Hahlen membri dei reparti di volo dell'Air Force che furono coinvolti in incidenti aerei:
http://www.accident-report.com/crews/1943/NAME43H.html
Non necessariamente questi due sarebbero morti o rimasti feriti, come incidenti credo che siano annoverati anche atterraggi sulla pancia, piccole collisioni e cose del genere senza gravi conseguenze.
Può darsi che uno dei due nomi elencati sia quello giusto. Purtroppo non abbiamo il grado, ma almeno abbiamo il nome di battesimo e l'iniziale del secondo nome
__________________
|
Colleziono Kappenabzeichen della cavalleria austro-ungarica: Dragoni, Ussari, Ulani, Honvèd, Landwehr, KTD, RAD ecc.
|
|
Sostenete la missione italiana a Kirov!
http://www.napv.it/missione-kirov/
  Rispondi citando

Vecchio 01-07-2010, 09.53.33   #11
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Buongiorno, 'Iron'!

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Va' bene se allora lo chiamiamo "Ike-style jacket"?
D'accordo.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Nascondere i bottoni sarebbe stato troppo complicato e difficilmente sarebbe venuto un buon lavoro. Come si poteva chiudere le asole e renderle invisibili? Praticamente impossibile! Poi d'altronde quei bottoni dorati erano estremamente belli e decorativi, quindi meglio lasciarli così.
In realta' non era cosi' difficile, visto che la maggior parte delle 4 tasche modificate, avevano la bottoniera coperta. Le asole non erano chiuse... La parte frontale della falda era semplicemente sostituita a livello sartoriale, o coperta da un'altra, cosi' da rendere 'invisibile' la parte asolata, come accadeva per la bottoniera delle fliegerbluse, per intenderci. Se lasciati scoperti i bottoni erano, spesso, sostituiti da altrettanti a 4 buchi, ma anche lasciati cosi' com'erano (come nel caso della mia giacca), o usati soltanto per le tasche, quando queste erano con la bottoniera a vista e non coperta.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Bella giacca, mi piace! Gli "Ike" jacket sono abbastanza comuni, ma oggi sta diventando sempre più difficile trovarne di montate d'origine. Il 90% che si vedono in giro sono o totalmente smostreggiate e rimontate!
Questa è in regola, tutto consono a un aviere imbarcato.
Le '44' sono estremamente comuni, e poco ricercate, visto il limitatissimo ruolo che hanno avuto nella II guerra mondiale.. se non nullo. Le 4 tasche modificate, piu' difficili da trovare, sono oggettivamente state usate durante il conflitto.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Un ultimo pensiero in merito: "Ike Jacket" non è un termine ufficiale, ma (almeno a parer mio) più che altro identifica un tipo di giacca che poteva essere di produzione ufficiale o di realizzazione privata.
Il nomignolo deriva dal celeberrimo Generale Eisenhower, universalmente noto come 'Ike' (contrazione di Dwight, il suo nome), uno dei primi, se non il primo, a far largo uso della giacca corta, probabilmente ispirato dal battle dress britannico. La stessa sorte e' toccata al Montgomery, usatissimo da Monty in ogni occasione (anche se in verita', in questo caso, il soprannome e' succeduto alla realizzazione del capo, che esisteva prima che il generale lo portasse all'onor delle cronache)

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Riguardo ai sottufficiali volanti: certamente gli aviatori avevano una probabilità infinitamente maggiore di cadere prigionieri di un qualunque altro soldato dell'esercito, soprattutto se consideriamo l'enormità di uomini che se ne stavano imboscati nelle retrovie.
E' una tesi che continua a non convincermi. Non credo che un sottufficiale 'volante' aveva piu' possibilita d'esser fatto prigioniero, di un altro dell'esercito. E di conseguenza, non vedo il motivo per cui il governo avrebbe dovuto tutelare piu' questa branca, piuttosto che l'altra.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Per quel riguarda la paga maggiorata dei sottufficiali è vero, sicuramente il personale imbarcato avrà goduto di particolari maggiorazioni, come i parà che ricevevano l'indennità di lancio.
In relazione all'indennita' hai ragione. E credo influissero anche sul reddito pensionistico.

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Il fatto resta che tutti i membri degli equipaggi erano almeno sergenti, e una spiegazione ci deve essere per forza.
Sicuro! Ma la tutela relativa alla possibile prigionia non mi convince per nulla. Vedo piu' credibile una relazione tra il grado ed il ruolo svolto...

Ahhhhh... che bello! Le vecchie, cavillose, discussioni fiume di una volta!!!!

Stammi bene, Pik
  Rispondi citando

Vecchio 01-07-2010, 10.01.27   #12
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Quote:
Ironcrown Visualizza il messaggio
Piccolo update. Purtroppo non è molto ma è già qualcosa:
nel 1943 risultano due Hahlen membri dei reparti di volo dell'Air Force che furono coinvolti in incidenti aerei.
Può darsi che uno dei due nomi elencati sia quello giusto. Purtroppo non abbiamo il grado, ma almeno abbiamo il nome di battesimo e l'iniziale del secondo nome
Mitico 'Iron'!!!!!
Sapevo di aver ben riposto la mia fiducia!!!! Intanto sappiamo che, sicuramente, un Hahlen ha volato nella forza aerea americana. Ed e' rimasto coinvolto nell'incidente di un aeromobile. Mica e' poco!

Grazie mille! Pik
  Rispondi citando

Vecchio 01-07-2010, 14.44.29   #13
Ironcrown
Super Moderator
 
L'avatar di Ironcrown
 
Ironcrown non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 20,660
Predefinito

Quote:
Pik As Visualizza il messaggio
Ahhhhh... che bello! Le vecchie, cavillose, discussioni fiume di una volta!!!!
D'accordissimo!
Anzi, andiamo avanti, offendiamoci un po' e prendiamoci a mazzate come nelle trasmissioni di Maria de Filippi, così facciamo salire l'audience

In realtà ho poco altro da aggiungere, le tue risposte le condivido abbastanza. L'unica che mi trova poco d'accordo è la facilità nel modificare la giacca nascondendo i bottoni. Teoricamente è fattibilissimo, ma la modifica necessiterebbe di un pezzo di tessuto a coprire i bottoni suddetti. Questo pezzo potrebbe essere preso dagli scarti della giacca recuperati dall'accorciatura, ma non è detto che siano adatti o sufficienti. In alternativa si potrebbe prendere un pezzo di tessuto nuovo ed utilizzare quello, a condizione che la sua tonalità sia perfettamente identica al resto della giacca, cosa non del tutto scontata.
__________________
|
Colleziono Kappenabzeichen della cavalleria austro-ungarica: Dragoni, Ussari, Ulani, Honvèd, Landwehr, KTD, RAD ecc.
|
|
Sostenete la missione italiana a Kirov!
http://www.napv.it/missione-kirov/
  Rispondi citando

Vecchio 01-07-2010, 15.45.33   #14
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,530
Predefinito

Ciao, ancora!

Ecco una giacca 'tailored', partendo da una 'chocolate' da ufficiale. Sicuramente per le modifiche sono state usate le parti tagliate della stessa e, considerato il taglio piuttosto lungo di questo genere di giacca, credo ci fosse tessuto in abbondanza per tutte le modifiche del caso. Non credo che, comunque, la cosa avrebbe destato preoccupazione alcuna, visto che le sartorie (anche gli atelier londinesi) disponevano di scampoli del medesimo tessuto a profusione! In questo caso i bottoni sulle tasche sono stati semplicemente ricoperti del solito materiale che compone il giubbotto, mentre frontalmente sono stati nascosti, dalla sovrapposizione di una patta. Come ho gia' detto, le soluzioni potevano essere molteplici, a seconda dei gusti personali del milite e mixando le caratteristiche (bottoni scoperti o meno, coperti di tessuto o coperti sul fronte e scoperti sulle tasche e cosi' via...) in un'eterogeneita' senza fine...

Pik
Immagini allegate
Tipo di file: jpg aaf1.jpg (65.6 KB, 0 visite)
  Rispondi citando

Vecchio 01-07-2010, 20.14.33   #15
Ironcrown
Super Moderator
 
L'avatar di Ironcrown
 
Ironcrown non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 20,660
Predefinito

Bella anche questa
Lo sapevo che bisognava stuzzicarti un po' per farti tirar fuori qualche bel pezzo della tua collezione
__________________
|
Colleziono Kappenabzeichen della cavalleria austro-ungarica: Dragoni, Ussari, Ulani, Honvèd, Landwehr, KTD, RAD ecc.
|
|
Sostenete la missione italiana a Kirov!
http://www.napv.it/missione-kirov/
  Rispondi citando
Rispondi


Stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità di visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 01.19.18.


vBulletin skin developed by: eXtremepixels
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia. it