Vecchio 20-02-2013, 15.25.47   #16
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,366
Predefinito

Ciao, Monfenera! Sembra tu sia rimasto ormai l'unico cui interessa questo thread!

Quote:
monfenera Visualizza il messaggio
bella per il valore documentale. ho dei dubbi sul fatto che sia stata girata durante quell'azione. Troppo pulita e precisina. Mentre lì, si ballava alla grande....
Probabilmente la scena è stata davvero catturata durante un combattimento, anche se non è così assurdo pensare ad una ripresa 'posata' ad uso propagandistico. Per contro anche Wyler ha girato il celeberrimo documentario dedicato al Memphis Belle prendendo le immagini durante una missione.. Il 'difetto' della sequenza è solo quello di esser stata girata in maniera perfettamente cinematografica... ma gli americani non avevano probemi a farlo: disponevano di apparecchiature, pellicola e maestranze professionali a piacimento! Il vero dilemma è capire dove e quando è stata realmente presa!

Di seguito il link da cui lo stop-frame:

http://www.youtube.com/watch?v=bi4jL6NVXeM

Minuto 0:10

Quote:
monfenera Visualizza il messaggio
Vien sempre da pensare che, per quanto si sia cercato di "ripulire" la guerra in sé, siano solo fariseismi assurdi.
Impossibile cercare di dare una connotazione pulita a qualcosa che non lo è per definizione. 'Santa', 'chirurgica' o 'giusta' sono - datemi pure del demagogo - soltanto tentativi ipocriti di identificare quanto di più schifoso possa esistere!

Pik As
__________________
Le foto e gli oggetti postati appartengono alla collezione di Pik As (a meno che differentemente specificato)
-----------------------------
Photos and items posted own @ Pik As Collection (unless otherwise accredited)
  Rispondi citando

Vecchio 20-02-2013, 23.23.39   #17
monfenera
Utente Senior
 
monfenera non in linea
Data di registrazione: Sat Aug 2012
Messaggi: 407
Predefinito

ho visto il link che hai postato. Immagini sicuramente di combattimento aereo. Ma credo sia un montaggio di più incursioni, per i cinegiornali dell' epoca. Ci son troppi caccia colpiti dai mitraglieri in poco tempo. Come si sa, uno dei problemi nel quantificare le perdite effettivamente inflitte al nemico, era il fatto che, in un box di fortezze volanti, un caccia poteva finire sotto il tiro di cinque o sei mitraglieri di aerei diversi. con il risultato che, visto che ciascuno rivendicava poi l' abbattimento, la cifra si gonfiava in maniera sproporzionata. Molto d'effetto, comunque. La fama dell'invulnerabilità delle Forezze, si creava anche così.
  Rispondi citando

Vecchio 21-02-2013, 12.15.50   #18
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,366
Predefinito

Già.. Clostermann docet ....

Pik As
__________________
Le foto e gli oggetti postati appartengono alla collezione di Pik As (a meno che differentemente specificato)
-----------------------------
Photos and items posted own @ Pik As Collection (unless otherwise accredited)
  Rispondi citando

Vecchio 22-02-2013, 00.56.01   #19
monfenera
Utente Senior
 
monfenera non in linea
Data di registrazione: Sat Aug 2012
Messaggi: 407
Predefinito

non solo lui. Ricordo di aver letto, sempre quando ero ragazzino, le memorie di Robert Johnson, uno dei migliori piloti da caccia statunitensi qui in Europa, mi pare del 56. stormo (quello comandato da Hubert Zemke, se non vado errato). Durante il primo bombardamento su Berlino, quindi, con una pressione della caccia tedesca veramente imponente, i piloti della scorta non solo avevano il problema di affrontare un nemico di prim'ordine e motivatissimo, ma anche di evitare....il fuoco dei mitraglieri dei B17. Loro non potevano fare troppe distinzioni, dato che alzavano veri e propri muri di fuoco verso gli attaccanti, per cui non era affatto raro che le pallortole, oltre ad abbattere l'attaccante, tirassero giù anche il caccia di scorta che lo stava braccando.
l'U.S.A.F. non fece mai chiarezza sulle perdite da fuoco amico tra i caccia di scorta, ma ci sono fondati sospetti che, vista la situazione di totale confuzione di quei momenti, siano state sensibili
  Rispondi citando

Vecchio 22-02-2013, 18.41.15   #20
gotterdammerung
Utente Senior
 
L'avatar di gotterdammerung
 
gotterdammerung non in linea
Data di registrazione: Mon Apr 2010
Messaggi: 1,625
Predefinito

Ahhhhhhhhhhhhhhhh......esclamazione di stupore meraviglia e stato emozionale.
Ricapitolo:
1)Sotto il profilo uniformologico tecnico pratico, c'è poco da dire...l'equipaggiamento americano, sia in questo caso, di volo, ma in genere tutto, è veramente studiato all'insegna dell'ergonomicità e del comfort di chi lo indossa, come notevolissimi sono gli aspetti strettamente tecnici, e le materie prime che denotano sempre la grandiosa Potenza Industriale rappresentata dagli USA.
2)Coinvolgente, Pik, la tua presentazione...nessun altro avrebbe titolato Schweinfurt per presentare la cuffia yankee mod B....caso mai il contrario.
Io che sono un fautore della contestualizzazione storica, approvo incondizionatamente la logica...prima il contesto, e poi l'oggetto!
3)Alquanto civettuola la coperta floreale....ma lascio correre.....ovviamente, se ciò fosse stato fatto per un pezzo germanico, avrei detto.....:Nein!...nicht!...dass Schrecken und Sacrileg!!!!
4)Se ti imbarchi sul Menphis Belle....la ns amicizia è finita
5)Mi ritengo scusato per non aver visto per tempo il tuo thread.....sai che non frequento le pagine alleate.....ben ti sta se non hai avuto uditorio
@Monfenera......egualmente coinvolgente la tua integrazione al thread del nostro Pik......e conosco "La Grande Giostra" di Clostermann....i Francesi integrati nella RAF......ma io non abbandonerò mai il mio Erich(Bubi) Hartmann, il biondo Cavaliere della Germania!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!l
Immagini allegate
Tipo di file: jpg bubi.jpg (7.2 KB, 109 visite)
__________________
Es lebe Deutschland!

Ultima modifica di gotterdammerung : 22-02-2013 19.35.48.
  Rispondi citando

Vecchio 22-02-2013, 20.23.13   #21
monfenera
Utente Senior
 
monfenera non in linea
Data di registrazione: Sat Aug 2012
Messaggi: 407
Predefinito

felice di vedere la tua apparizione qui. Il topic di Pik merita di essere visto ed apprezzato da tanti, qui dentro Forse si dovrebbe realizzare una sezione apposita dedicata all'aviazione. penso sarebbe un complemento interessante per il forum e, soprattutto, si eviterebbe di disperdere le notizie sull'argomento in tanti rivoli.
p.s. tra i tanti grandissimi piloti da caccia della Germania, quello che mi ha sempre colpito, fin da bambino, per lo spirito molto affine dei cacciatori del primo conflitto mondiale è stato senza dubbio Hans Marseille, il "Pilota d'Africa". Mai negli schemi, nella cabina di pilotaggio o fuori (adorava i dischi jazz d'importazione americana, cosa vietatissima) un creativo, un talento puro cristallino.
(foto Bundesarchiv Bild)
  Rispondi citando

Vecchio 22-02-2013, 20.51.36   #22
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,366
Predefinito

Carissimi convenuti! Prima di tutto, nonostante sia un argomento per il quale invitereste la classica 'lepre a correre', mi vedo costretto a stoppare i vostri (giovini) ardori, in quanto - pur trattando tematiche interessantissime - cominciamo ad andare abbondantemente off-topic!

Non me ne volete, ma qui stiamo parlando della dotazione da volo di un membro di equipaggio dell'USAAF e della sua contestualizzazione ... 'Bubi' Hartmann e la 'stella d'africa' poco c'entrano in tutto questo!

Il buon Ranieri, tornando d'amblè all'argomento del thread, ha centrato un punto fondamentale:

Quote:
gotterdammerung Visualizza il messaggio
Sotto il profilo uniformologico tecnico pratico, c'è poco da dire...l'equipaggiamento americano, sia in questo caso, di volo, ma in genere tutto, è veramente studiato all'insegna dell'ergonomicità e del comfort di chi lo indossa, come notevolissimi sono gli aspetti strettamente tecnici, e le materie prime che denotano sempre la grandiosa Potenza Industriale rappresentata dagli USA.
Niente di più corretto! Gli statunitensi, hanno sempre eccelso in tema di razionalizzazione produttiva. Ne sono lampante esempio i loro prodotti. Le cuffie, maschere, occhiali da volo ed equipaggiamenti annessi, sono spesso un prodigio di raziocinio, comfort e design che molte volte, non a caso, sono sopravvissuti ben oltre l'avventura della Seconda Guerra Mondiale, riuscendo a inglobare in un unico oggetto, tutti i pregi di cui sopra ed una facilità produttiva che, spesso, non ha pari presso gli altri belligeranti. Provate a confrontare una cuffia USAAF A-11 con una coeva tedesca Lkp W101... e, soprattutto, la gestione dell'avionica in entrambe gli apparati! Nelle seconde, la sostituzione dell'apparecchiatura radio è complessissima, se non impossibile da effettuare efficacemente campalmente. Nel prodotto statunitense, basta rimuovere gli auricolari ANB-H-1 dai loro alloggiamenti in gomma e il gioco è fatto! Operazione che è possibile fare in qualsiasi condizione in un minuto, e senza disporrere di utensili di sorta...

'Grandiosa Potenza Industriale rappresentata dagli USA', come dice Ranieri.

Quote:
gotterdammerung Visualizza il messaggio
Coinvolgente, Pik, la tua presentazione...nessun altro avrebbe titolato Schweinfurt per presentare la cuffia yankee mod B....caso mai il contrario.
Io che sono un fautore della contestualizzazione storica, approvo incondizionatamente la logica...prima il contesto, e poi l'oggetto!
Grazie per i complimenti, sempre apprezzatissimi, caro Gotterdammerung!

Pik As
__________________
Le foto e gli oggetti postati appartengono alla collezione di Pik As (a meno che differentemente specificato)
-----------------------------
Photos and items posted own @ Pik As Collection (unless otherwise accredited)
  Rispondi citando

Vecchio 22-02-2013, 21.02.53   #23
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,366
Predefinito

Ciao Monfenera!

Quote:
monfenera Visualizza il messaggio
felice di vedere la tua apparizione qui. Il topic di Pik merita di essere visto ed apprezzato da tanti, qui dentro
Grazie mille!

Pik As
__________________
Le foto e gli oggetti postati appartengono alla collezione di Pik As (a meno che differentemente specificato)
-----------------------------
Photos and items posted own @ Pik As Collection (unless otherwise accredited)
  Rispondi citando

Vecchio 23-02-2013, 00.07.15   #24
monfenera
Utente Senior
 
monfenera non in linea
Data di registrazione: Sat Aug 2012
Messaggi: 407
Predefinito

ultime annotazioni di vita vissuta. testimonianza del colonnello Bernie Lay, pilota di un B 17 nel corso della prima incursione.
"Subito dopo la frontiera tedesca, ci scontrammo con i caccia nemici....da tutte le parti vedemmo sopraggiungere Messerschmitt e Focke-Wulf, Gli attacchi erano tutti molto concentrati e io credo che la caccia tedesca non ci abbia mai dato così tanto da fare...I tedeschi usarono anche proiettili da 20 mm a scoppio ritardato, e, per la prima volta, razzi. Assistemmo addirittura al lancio di piccole bombe sui nostri aerei".
L'efficacia dei bombardamenti fu molto carente. in parte per un problema tecnico:la maggior parte del macchinario pesante non poteva essere distrutta dalle bombe in dotazione ai bombardieri americani del 1943 (solo l'anno dopo la questione venne risolta con esplosivi di maggior potenza e bombe di maggior peso). Ma, in parte, per l'organizzazione tedesca.
Come scrisse il maresciallo dell'aria della Raf, Robert Saundby, " provocò sorpresa il fatto che gli attacchi su Schweinfurt non avessero avuto effetti prolungati nel tempo...Ma i tedeschi avevano provveduto a disperdere le loro fabbriche di cuscinetti a sfere già dopo il primo attacco. Il ministrodella Produzione bellica, Alfred Speer, era uomo di eccezionale abilità ed aveva valutato molto bene il pericolo di concentrare una produzione di vitale importanza in un'area geografica ristretta.In più, i tedeschi erano in grado di rifornirsi abbondantemente in Svezia e Svizzera".
Nel 1959, Speer confermò tutto: "I danni arrecati dai bombardamenti aerei alla produzione tedesca di armamenti non sono stati affatto determinanti, tant'è che, abcora nel 1944, sul fronte orientale le nostre forze armate hanno potuto permettersi di perdere oltre diecimila pezzi d'artiglieria di calibro superiore ai 75 mm e circa seimila carri armati medi e pesanti".
Fino al 24 febbraio 1944, i bombardieri americani non tornarono più su Schweinfurt.Ma la situazione era diametralmente cambiata, con i nuovi modelli di caccia a lunga autonomia.Vi furono altri tredici attacchi, più alcune incursioni notturne della Raf, fino al termine delle ostilità.
  Rispondi citando

Vecchio 17-10-2016, 15.07.30   #25
gldani
Utente
 
gldani non in linea
Data di registrazione: Fri Aug 2013
Messaggi: 24
Predefinito

Riprendo questo interessante 3d con un paio di annotazioni, senza polemiche ma solo per completezza:

- gli occhiali AN-6530 sono apparsi nel teatro europeo nel 1944

- la foto del B17 "Bastard's Bungalow" non è del 1943
  Rispondi citando

Vecchio 19-10-2016, 15.54.02   #26
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,366
Predefinito

Ciao, lieto ti sia piaciuto!

La foto a cui fai riferimento non aveva la pretesa di appartenere necessariamente al periodo in questione: voleva solo mostrare 'in action' il set oggetto di questo thread.
Per gli occhiali hai ragione, avrebbero dovuto essere, nel caso, quelli 'early' a due 'cushions'.

Pik As
__________________
Le foto e gli oggetti postati appartengono alla collezione di Pik As (a meno che differentemente specificato)
-----------------------------
Photos and items posted own @ Pik As Collection (unless otherwise accredited)
  Rispondi citando
Rispondi


Stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità di visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 08.35.16.


vBulletin skin developed by: eXtremepixels
Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia. it